Archive | Sentenza Corte Costituzionale

I praticanti avvocati non possono essere nominati difensori d’ufficio

E’ incostituzionale la legge che consente ai praticanti avvocati di essere nominati difensori d’ufficio.

La Corte costituzionale, con la sentenza 17 marzo 2010, n. 106, dichiara l’illegittimità costituzionale dell’art. 8, secondo comma, ultimo periodo, del regio decreto-legge 27 novembre, 1933, n. 1578 (Ordinamento delle professioni di avvocato e procuratore) – convertito, con modificazioni, dalla legge 22 gennaio 1934, n. 36, come modificato dall’art. 1 della legge 24 luglio 1985, n. 406 (Modifiche alla disciplina del patrocinio davanti al pretore), dall’art. 10 della legge 27 giugno 1988, n. 242 (Modifiche alla disciplina degli esami di procuratore legale), e dall’art. 246 del d.lgs. 19 febbraio 1998, n. 51 (Norme in materia di istituzione del giudice unico di primo grado) – nella parte in cui prevede che i praticanti avvocati possono essere nominati difensori d’ufficio.

Read the full story

Posted in Featured, Notizie Interessanti, Rassegna Stampa, Sentenza Corte Costituzionale, SentenzeComments (0)

Corte Costituzionale – Sentenza n.180/2009: addio indennizzo diretto

Facoltà del danneggiato di chiamare e mettere in mora il danneggiante e la sua compagnia come responsabile civile; CID facoltativo.
Secondo la Corte “l’azione diretta contro il proprio assicuratore è configurabile come una facoltà, e quindi un’alternativa all’azione tradizionale per far valere la responsabilità dell’autore del danno”.

Sentenza completa QUI

Posted in Sentenza Corte CostituzionaleComments (0)

Notifica delle cartelle esattoriali

Va fissato un termine perentorio per il concessionario
Contribuente in balia del fisco a tempo indeterminato? Illegittimo l’articolo 25 del Dpr 602/73.
Spetta ora al legislatore determinare al più presto il termine di decadenza.
Segue la sentenza 280/05
Read the full story

Posted in Sentenza Corte CostituzionaleComments (0)

Illegittimo togliere i punti di patente a chi non è stato identificato con certezza

Con la sentenza N.27/2005, la Corte costituzionale ha ritenuto che l’articolo 126 bis comma 2 del decreto legislativo 285 del 1992 sia in violazione dell’articolo 3 della Costituzione.
D’ora in poi, nel caso di mancata identificazione del conducente, il proprietario del veicolo dovra’ fornire all’organo di polizia i dati personali e della patente del conducente al momento della commessa violazione. Qualora cio’ non avvenga, la segnalazione (e la decurtazione dei punti) non potra’ comunque essere effettuata a carico del proprietario del veicolo. >> Segue sentenza.
Read the full story

Posted in Sentenza Corte CostituzionaleComments (0)

I nuovi confini della giurisdizione amministrativa secondo la Consulta

La Corte Costituzionale, con sentenza 6 luglio 2004 n.204, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 33, comma 1, del d.lgs. 31 marzo 1998, n. 80 (Nuove disposizioni in materia di organizzazione e di rapporti di lavoro nelle amministrazioni pubbliche, di giurisdizione nelle controversie di lavoro e di giurisdizione amministrativa, emanate in attuazione dell’articolo 11, comma 4, della legge 15 marzo 1997, n. 59), come sostituito dall’art. 7, lett. a, della l. 21 luglio 2000, n. 205 (Disposizioni in materia di giustizia amministrativa), nella parte in cui prevede che sono devolute alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo «tutte le controversie in materia di pubblici servizi, ivi compresi quelli» anziché «le controversie in materia di pubblici servizi relative a concessioni di pubblici servizi, escluse quelle concernenti indennità, canoni ed altri corrispettivi, ovvero relative a provvedimenti adottati dalla pubblica amministrazione o dal gestore di un pubblico servizio in un procedimento amministrativo disciplinato dalla legge 7 agosto 1990, n. 241, ovvero ancora relative all’affidamento di un pubblico servizio, ed alla vigilanza e controllo nei confronti del gestore, nonché»; dell’art. 33, comma 2, del medesimo d.lgs., come sostituito dall’art. 7, lett. a, della l. 21 luglio 2000, n. 205; dell’art. 34, comma 1, del medesimo d.lgs., come sostituito dall’art. 7, lett. b, della l. 21 luglio 2000, n. 205, nella parte in cui prevede che sono devolute alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo le controversie aventi per oggetto «gli atti, i provvedimenti e i comportamenti» anziché «gli atti e i provvedimenti» delle pubbliche amministrazioni e dei soggetti alle stesse equiparati, in materia urbanistica ed edilizia.
Read the full story

Posted in Sentenza Corte CostituzionaleComments (0)

Dichiarata l’incostituzionalità dell’art. 204 bis, comma 3 del Codice della Strada

La Corte costituzionale, con la sentenza 114 del 5 aprile 2004 ha dichiarato l’incostituzionalità dell’art. 204 bis, comma 3 del codice della strada, che aveva introdotto l’obbligo, per i cittadini che intendevano ricorrere al giudice di pace, di un deposito cauzionale pari alla metà del massimo della pena edittale prevista per l’infrazione contestata.
Read the full story

Posted in Sentenza Corte CostituzionaleComments (0)


RSS Forum Avvocati

  • Re:Locazione e dintorni.
    Per questo tipo di locazioni, la durata minima del rapporto è stabilita in sei anni (9 anni per le attività alberghiere) e la rinnovazione alla prima scadenza può essere negata dal locatore soltanto nei casi tassativi stabiliti dall’art.29 L.392/1...
  • Locazione e dintorni.
    Vorrei chiedervi un consiglio. Ho stipulato un regolare contratto di locazione per uso diverso da quello abitativo (studio professionale di architettura) in un appartamento (categoria catastale A3)  alla fine del 2014 per la durata di 6 anni. Il propri...
  • Dubbio su titolo esecutivo corretto da notificare con il precetto
    Veniva iscritto un ricorso ex art. 317bis depositato il 31 gennaio 2012 presso Tribunale dei Minorenni di Bologna per la regolamentazione del diritto di visita paterno e la condanna al pagamento del mantenimento ordinario e straordinario alla minore fi...
  • Re:Ricorso legge pinto
    La legge .28 dicembre 2015 n. 208 (cd. Legge di stabilità) ha introdotto nuove modifiche alla legge Pinto che ne limitano l'applicazione.Sono previsti ulteriori casi in cui non è prevista la corresponsione di alcun indennizzo in particolare ex art 2...
  • Ricorso legge pinto
    Vi chiedo un consiglio..è la prima volta che faccio un ricorso Pinto e non vorrei sbagliare. Il 19/12 la corte d'apppello ha dichiarato l'interruzione del procedimento. Il termine per la riassunzione è di sei mesi perchè la vertenza è stata introdo...
  • Re:Prescrizione accettazione eredità
    La seconda sezione della Suprema Corte di Cassazione, con pronuncia n. 264 del giorno 8 gennaio 2013, ha reso una pronuncia in materia successoria, affrontando la questione della delazione di beni ereditari e quella della prescrizione del diritto di ac...
  • Prescrizione accettazione eredità
    Salve i miei genitori hanno lasciato a me e ai miei 3 fratelli una casa. Ora per più di 10 anni non ci siamo mai interessati, non abbiano fatto la dichiarazione di successione ne tanto meno abbiamo fatto lavori... diciamo che abbiamo lasciato questo i...
  • Disponibilità per domiciliazioni
    Praticante avvocato del Foro di Genova, con studio nelle immediate vicinanza del Tribunale, offre la propria disponibilità per attività di cancelleria e sostituzioni alle udienze in ambito civile, esecuzioni civili e penale presso Tribunale di Genova...
  • Re:concorso procuratore dello stato
    Sì, benone cosi', in bocca al lupo
  • Ricorso opposizione Decreto liquidazione CTU
    Salve,vorrei chiedervi cortesemente un parere circa il ricorso in oggetto.In una causa civile (io ero il CTU) ho depositato istanza di liquidazione calcolando la stessa sulla base di due criteri di liquidazione e decurtando il 30% in quanto la CTU si...
Concorso per Magistrato - www.concorsomagistrato.it
 
Ricerca e offerta di Domiciliazioni Legali tra avvocati
 
Esame Avvocati

Archivi