Archive | MaiDireLex

L’avvocato è tra le 5 professioni piu’ deprimenti secondo il Time

Secondo una ricerca del Time sulle 5 professioni piu’ remunerative ma che rendono infelici, quella dell’Avvocato e’ al 3° posto, insieme al dentista.

Il reddito medio annuo per un avvocato associato in grandi città come New York e Chicago è di circa 160 mila dollari; tuttavia, il denaro non sembra correlarsi strettamente alla felicità del professionista.

Secondo i dati della ricerca, avvocati associati (e dentisti) sono tra i primi della lista delle professioni con i tassi di suicidio più elevati.

Gli avvocati, oltre che per gli alti tassi di suicidio, sono stati trovati ad avere il più alto tasso di depressione tra le 100 professioni considerate in uno studio della Johns Hopkins University. Gli avvocati avrebbero 3,6 volte più probabilità, rispetto alla media, di essere depressi.

Nel 2013, gli avvocati associati sono saliti al top della lista di ForbesUnhappiest Jobs” (Lavori piu’ infelici), superando anche lavori meno prestigiosi e meno remunerativi come lavoratori in servizi di Customer Service e commessi di negozio. Mentre che questi ultimi lavoratori sono più infelici in quanto sottopagati, con un potenziale di crescita professionale limitato e mansioni poco emozionanti, gli avvocati associati dichiarano di essere più frustrati dalle troppe ore lavorative giornaliere, dalla pressione delle scadenze e delle responsabilita’ professionali, dall’essere costantemente proccupati della fatturazione ai clienti, e anche dal trattamento economico che – rispetto ai soci nella loro law firm – e’ decisamente modesto.

Posted in Approfondimenti, Featured, MaiDireLex, Notizie Interessanti, Problemi, Professione e Concorsi, Rassegna StampaComments (0)

Cassazione penale: annunci web e reato di favoreggiamento della prostituzione per il webmaster

Mentre la mera pubblicazione di annunci su siti web (o stampa cartacea), non accompagnata da ulteriori interventi, e’ lecita, al contrario integra il reato di favoreggiamento della prostituzione la condotta di partecipazione attiva del titolare del sito, direttamente o tramite suoi collaboratori, alla predisposizione del messaggio pubblicitario, al fine di rendere piu’ allettante l’offerta della prestazione sessuale e di facilitare l’approccio con un maggior numero di clienti.
(Cassazione penale, sentenza 20/12/2012, n. 49461)

Non integra invece il reato di favoreggiamento della prostituzione la condotta di chi pubblica sul sito web gli annunci di donne che si offrono per incontri sessuali, senza porre in essere nessuna cooperazione, ma limitandosi a ricevere l’annuncio. (Cassazione penale , sez. III, sentenza 03.02.2012 n° 4443)

Posted in Featured, MaiDireLex, Notizie Interessanti, Rassegna Stampa, Sentenza Corte di CassazioneComments (0)

Non è reato attaccare una foto porno della ex sul pianerottolo

Corte di cassazione – Sezione V penale – Sentenza 26 gennaio n. 3221

La Corte di Cassazione, con sentenza 3221/2012, ha assolto dal reato di diffamazione e violenza privata un uomo sulla sessantina, residente a Chiavari in Liguria, che per ripicca verso la ex moglie aveva affisso una foto di lei intenta a compiere un atto sessuale sulla porta di casa della sorella.
Infatti, spiegano i giudici della Suprema Corte, “la diffamazione è reato di evento che si consuma nel momento e nel luogo in cui i terzi percepiscono l’espressione ingiuriosa”.

Dato che nel caso in questione a mancare sarebbe proprio la prova che la fotocopia della fotografia sia stata effettivamente vista da altre persone, il reato non sussiste. Infatti, “non può ritenersi essere esistente il requisito della comunicazione del fatto ingiurioso a più persone, che ne abbiano avuto effettiva conoscenza”. [GD Giuris.Lex 24 del 26-01-2012 – PENALE]

Posted in Featured, MaiDireLex, Notizie Interessanti, Sentenza Corte di Cassazione, SentenzeComments (0)

Ad colorandum: i conti in tasca al leguleio

Uno spunto di riflessione: secondo una ricerca (basata su dati comprovati e sulle dichiarazioni Irpef) pubblicata recentemente della rivista ‘Previdenza Forense’, il guadagno medio annuale di un avvocato si aggira intorno ai 47.500 euro; ancora peggio per le colleghe donne che veleggiano in media intorno ai 20.000 euro annuali…

Posted in MaiDireLexComments (0)


Concorso per Magistrato - www.concorsomagistrato.it
 
Ricerca e offerta di Domiciliazioni Legali tra avvocati
 
Esame Avvocati

Archivi